Olivier Pittet (Valais, Svizzera)

Vini Corsari prod -010
Scoperta svizzera della 1° edizione di Vini Corsari, Olivier Pittet era pronto a tornare qui, con o senza i suoi vini, intriso di uno spirito corsaro che stride con l’immagine di nettezza e precisione da orologiai che viene dal suo paese. Ha il grazioso nome di vignaiolo-encaveur (quello che mete in cantina), mestiere che pratica dal 2004, non ancora a tempo pieno, su 6 ettari di vigne piantate con grande densità, nel Valais, a Fully, e dove si ritrovano degli antichi vitigni locali, alcuni al limite dell’estinzione, come la Grosse Arvine, o altri più conosciuti come il Gamay. Personaggio discreto al primo approccio, entusiasta quando lo si mette a suo agio. I suoi vini sono sottili, con grasso e sapidità, in uno stile che privilegia il lato digeribile e l’espressione delle uve, come lo si capisce anche dal nome delle sue cuvée intitolate “Racines” (Radici).
Vini Corsari prod -009

Advertisements
%d bloggers like this: