Pian dell’Orino (Toscana)

Vini Corsari prod -036
Ci troviamo a Montalcino dove Caroline e Jan si incontrarono romanticamente in vigna ed iniziarono a condividere un progetto immersi nella natura dove il primo loro desiderio è “ascoltare” ciò che essa esprime loro. Il loro legame con l’ambiente circostante è fondamentale fino a sentirsi parte attiva e partecipante. Il loro approccio con l’agricoltura è molteplice, hanno dall’uva agli alberi da frutta, dalle rose, fino a 200 varietà, a naturalmente le api, così fondamentali per la vita delle piante e non solo (Ma che vita sarebbe senza un buon miele?!). Per quanto riguarda la viticoltura cercano di creare il più possibile un microclima di biodiversità, da semine specifiche di fino a 20 varietà di piante differenti, a colture biodinamiche ad altri approcci naturali, in effetti non amano etichettarsi in nessuna filosofia di viticoltura, piuttosto cercano di avere una più ampia comprensione del tutto. Sono in continua sperimentazione sul loro terroir, ad esempio Jan ha recentemente creato una piccola vigna sul suolo più difficile che avevano, piantando 16 varietà di cloni di Sangiovese su diversi portainnesti per creare marze da innesto per una vera selezione massale locale, specifica del loro terroir.

A questo punto in cantina l’obiettivo è quello di mantenere ai massimi livelli la qualità e l’equilibrio del prodotto che arriva, vinificazioni estremamente semplici, nessun lievito selezionato, nessun collaggio, nessuna filtrazione, per loro solo tempo nelle grandi botti da 40hl, dove il Brunello prenderà forma e ritroverà quell’espressione propria del terroir della località piandellorino di Montalcino.

Advertisements
%d bloggers like this: