Leave a comment

Thomas Pico, Domaine Pattes Loup (Bourgogne, Chablis, Francia)


Thomas Pico fa parte di questa nuova generazione che, nel solco dei vignaioli come Alice e Olivier De Moor, ha dato un nuovo slancio più naturale ai vini di Chablis, cambiando le pratiche vinicole e vinificando in uno spirito meno convenzionale. La sua fortuna ed il suo merito è stato quello di disporre di vigne del proprietà di famiglia ben situate, su dei premiers crus, e di avere avuto il coraggio di rivedere la filosofia generale, per adottare una viticultura biologica e produrre dei vini che riflettono i differenti terroir, non sedendosi sull’alloro di una denominazione riconosciuta mondialmente ma ugualmente ferma nella sua notorietà. I vini, fatti con un assemblaggio di differenti parcelle nel caso del Chablis generico o il 1º crus Beauregard, Butteaux et Côte de Jouan, esprimono la trama viva che lo chardonnay acquista sui terreni argillo-calcarei di Chablis, ma con una struttura incorpata e più aperta, liberata dai livelli di solfiti a volte esagerati, che pietrificano artificialmente i vini della denominazione. Thomas fa parte di quei vignaioli determinati, che spingono il vigneto e amano sfidare i castelli, come quello di Barolo!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: