Leave a comment

Skerlj (Friuli – Carso)

IMG_1731

Il Carso è una regione di confine e di pietra dove si sentono i confronti del passato e la ricchezza dell’ibridazione. Siamo in un ambiente della “Mitteleuropa” tra l’Europa mediterranea, i Balcani e l’Austria. Arrivando d’estate a Sgonico da Kristina e Matej Skerlj, ci ricordiamo subito del profumo intenso dei tigli all’entrata della casa come del primo contatto con le “osmizie”, taverne dove si beve il vino contadino accompagnato di salami e formaggi. È ancora più raro poter bere vini sfusi di tale qualità, bianco come rosso, che alla fine di un viaggio lungo dal Piemonte al Friuli ti introduce in un mondo ancora sconosciuto ma già sfiorato di questi famosi vini della nuova generazione friulana. Matej è un viticoltore generoso e attento, implicato in diverse iniziative locali, con l’amico corsaro Skerk (che l’anno scorso chiamavamo Sherk). Coltiva la Malvasia e la Vitovska in bianco e il Terrano in rosso, con una agricoltura naturale e artigianale. I vini bianchi sono corposi, tutti macerati, con profumi intensi di albicocca e erbe, e bella freschezza, il rosso è carico nel colore, ma leggero, vivo e molto dissetante in bocca. Un produttore umanista e che prende il tempo per ricevere come per fare del vino, abbinato con i suoi prosciutti e salami, un momento di scambio e di festa.

IMG_1724

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: