Leave a comment

Tentenublo (Rioja, Spagna)

Roberto Olivan e sua moglie Leyre coltivano nella zona della Rioja alavesa, nella località di Viñaspre, vigne di uve bianche e rosse, che hanno tra i 20 e i 100 anni, in alberello alto, con le varietà autoctone bianche Malvasía riojana (alarije), Jaen blanca e Viura e Tempranillo, Garnacha, Graciano per i rossi . Il clima mischia le influenze atlantiche del paese basco con l’influenza mediterranea che viene dall’Est, in un panorama geografico delineato dal rio Ebro al Sud e la Sierra Cantabrica al Nord. I vigneti sono piantati tra i 400 e i 650 metri di altitudine e la vendemmia comincia alla fine di Settembre per finire nella seconda metà di Ottobre. Roberto è un ragazzo che scuote un po’ il conservatorismo della tradizionale Rioja, per la sua personalità franca e decisa, cercando nel passato e nel patrimonio familiare ispirazione, e sperimentando allo stesso tempo forme di elaborazione meno convenzionali (macerazione in bianco nei Corrillos). Il lavoro naturale in vigna e la volontà di restituire il carattere dei suoi terreni danno luce a vini sia rustici e selvatici (Xerico), come vini di espressione singola nel caso della Gama Escondite del Ardacho o vini di equilibrio riojano nella Gama Tentenublo. Tentenublo nasce da un proverbio riojano che gli anziani di solito cantavano per fare scappare le nuvole minacciante che giravano e facevano grandinare.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: